NOTA! QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIE E TECNOLOGIE SIMILI.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per leggere l'informativa sulla privacy clicca su leggi informativa.

Onomastica

  • ... il cognome Eco è un’invenzione per un trovatello?

    Molti si chiedono che origina abbia il cognome Eco. Nella mitologia greca Eco è il nome di una ninfa delle montagne mentre nel lessico italiano indica la replicazione di un suono. Ma come avrebbe potuto questa parola trasformarsi in un cognome? Un caso non facile, che proprio Umberto, che non si vergognava delle proprie origini, aveva risolto.

  • Baby names: i nomi vietati

    La fantasia perversa dei genitori non ha limiti.

  • Caccavaro

    Non si tratta di stitichezza o qualcosa di simile. È piuttosto un nome di mestiere, dalla voce greca kakkabáres nome di mestiere per indicare un fabbricante di caldaie (kákkabos, latinizzato in caccabus).

  • Finalmente scoperto il significato di Littizzetto

    Come rivela l’ultimo numero (2016-1) della «Rivista Italiana di Onomastica», Alda Rossebastiano, la più brava studiosa di onomastica piemontese, scoprì due anni fa il significato del cognome Bergoglio: da un quartiere antico di Alessandria, documentato nel Medioevo come Bergolius, a sua volta da un nome di persona (forse il proprietario del territorio), che così si chiamava da un luogo di provenienza (Bergolo?) indicante una collina oppure un “montanaro”.

  • I nomi amici di Maria

    Il nome di donna per eccellenza, nel mondo occidentale, è da secoli Maria. Oggi per le nuove nate non è più popolare: 12º a Napoli, 21º a Palermo, tra la 30ª e la 40ª posizione a Torino, Milano, Bologna, fuori dai primi 50 a Roma. Nessuna Maria è nata nel 2012 a Livorno, Ferrara, Messina, Mantova, L’Aquila, ecc.

  • Il nuovo numero della «Rivista Italiana di Onomastica»

    Nel numero del primo semestre 2016 della «Rivista Italiana di Onomastica», appena pubblicata, comprende 13 articoli ampi, 17 note brevi di una pagina, 19 recensioni di libri e di articoli, 23 schede di presentazione di novità editoriali, 19 rassegne di altre riviste internazionali di onomastica, 61 ampie segnalazione di congressi, convegni e altri incontri, 42 notizie di attività in corso in onomastica, e altro ancora in oltre 450 pagine. I testi sono firmati da 39 autori, di cui 26 italiani e 13 stranieri.

  • In vendita i nomi dei personaggi letterari (per beneficenza)

    I nomi di personaggi letterari saranno scelti da coloro che vorranno contribuire a una giusta causa, ovvero alle attività di Freedom from Torture, associazione promossa dallo scrittore inglese Julian Barnes. Hanno aderito altri 16 autori: Margaret Atwood, Ian McEwan, Zadie Smith, Will Self, Alan Hollinghurst, Joanna Trollope, Martina Cole, Sebastian Faulks, Robert Harris, Hanif Kureishi, Ken Follett, Kathy Lette, Adam Mars-Jones, Adam Foulds, Pat Barker e Tracy Chevalier.

  • Isabella, Gianna, Gabriella... esportiamo nomi in America

    Isabella ha una storia curiosa. Sembrerebbe Isa più Bella, invece corrisponde a Elisabetta. Il nome ebraico Elisheba è composto di El ‘Signore’ e sheva = 7, inteso come numero perfetto.

  • La chiameremo Andrea

    Oggi a Roma si contano quasi 650 femmine chiamate Andrea e sono più di 100 anche a Milano e a Napoli. La legge vieta nomi di donna per i maschi e viceversa e la faccenda di Andrea femminile è giunta in vari casi in tribunale. Poi la Corte di Cassazione ha stabilito che il nome «ha natura sessualmente neutra nella maggior parte dei Paesi europei, nonché in molti extraeuropei».

  • Lussato

    Nessun problema con le ossa fuoriuscite dalla loro posizione naturale, perché è variante di Luzzato e simili, voci d’origine ebraica indicanti provenienza dalla regione tedesca della Lusazia. Molto raro, il cognome figura, attualmente, soprattutto a Belluno e altrove nel Veneto.

  • L’età media del nome di battesimo

    Il primo ad accorgersene fu Giacomo Leopardi. Nel suo Zibaldone scrisse d’aver conosciuto una Teresa vecchia (e antipatica) e mai riuscì a farsi persuaso, come direbbe Montalbano, che quel nome potesse appartenere a una giovane e bella: e ribattezzò Silvia la donna amata, che si chiamava appunto Teresa.

  • L’onomastica nel DEMIM.

    Il Dizionario Enciclopedico delle Migrazioni Italiane nel mondo contiene numerose voci e un’ampia appendice dedicata all’onomastica – nomi e cognomi, toponimi, odonimi, nomi commerciali oltre a varie entrate e a un’appendice più genericamente linguistica.

  • Mèssi, il cognome marchigiano più famoso al mondo

    Lionel Messi ha reso popolarissimo nel mondo un cognome tutto italiano e in particolare maceratese.