NOTA! QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIE E TECNOLOGIE SIMILI.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per leggere l'informativa sulla privacy clicca su leggi informativa.

Oggi a Roma si contano quasi 650 femmine chiamate Andrea e sono più di 100 anche a Milano e a Napoli. La legge vieta nomi di donna per i maschi e viceversa e la faccenda di Andrea femminile è giunta in vari casi in tribunale. Poi la Corte di Cassazione ha stabilito che il nome «ha natura sessualmente neutra nella maggior parte dei Paesi europei, nonché in molti extraeuropei».

Il Dizionario Enciclopedico delle Migrazioni Italiane nel Mondo (DEMIM), edito dalla Società Editrice Romana, è introdotto da un commento di Giorgio Napolitano, che definisce l’opera “una vera propria summa” dell’emigrazione italiana ed evidenzia come non sia possibile ignorare “il decisivo contributo che milioni di emigranti hanno assicurato allo sviluppo dell’Italia e al suo prestigio nel mondo”.