NOTA! QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIE E TECNOLOGIE SIMILI.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per leggere l'informativa sulla privacy clicca su leggi informativa.

Le monache, si sa, sono anche abili cuoche. Molte ricette tradizionali si devono a loro. Spulciando tra i piatti più buoni dei borghi più belli d’Italia, si segnalano alcuni prodotti sopraffini. Nelle taverne di Stroncone (Terni) si gusta la zuppa di Suor Anita, a base di fagioli, ceci, lenticchie e cicerchie, e la polenta alla brace.