NOTA! QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIE E TECNOLOGIE SIMILI.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per leggere l'informativa sulla privacy clicca su leggi informativa.

Abbi Pazienza: comincia con questo nome la raccolta di odonimi buffi, curiosi, ricchi di storia popolare, aneddoti, incongruenze, paure ... che costituiscono il dizionario delle strade italiane chiamato “Dove hai detto che abiti?” e che la SER ItaliAteneo pubblicherà nei prossimi mesi nella sua nuova collana “L’arte del nome”.

 

Si tratta di un dizionario originalissimo, che in centinaia di città e paesi italiani ha scovato i nomi più curiosi di strade e piazze. Come Via delle Sedie volanti a Palermo, Via dei Cessati Spiriti, Affogalasino, Scorticabove e Meglio di Niente a Roma, Via Senzanome, Centotrecento o Broccaindosso a Bologna, Via Pericolosa e Via Piacevole a Perugia, Piazza delle Pallottole a Firenze, Strada Soffritto a Napoli, Via Ammazzalamorte a Cerveteri, Via Bloc-notes di un regista a Rimini, ecc. ecc.